3×1

Inizio primavera all’insegna della lettura .

(un grazie infinito al vulcano Eyjafjallajökul per avermi regalato qualche inaspettato giorno di relax!)

😀

1) FOLLIA – Patrick Mc Grath

Inghilterra fine anni ’50 , dalle cupe stanze di un manicomio criminale giunge fino a noi una accattivante e coivolgente storia d’amore , tradimento , istinto e …FOLLIA ; a condurci , passo dopo passo , negli intricati vicoli della mente e degli eventi , sarà lo psichiatra cui questo ammaliante caso verrà affidato. E’ forse questa la ragione per cui , senza rendersene conto , ci si ritrova dentro gli eventi ,vedendo coi loro occhi , avanzando al tempo dei loro battiti . C’è una strana malia che cattura il lettore sin dalle prime righe e lo ipnotizza fino a condurlo su una strada dove forse , da se , non sarebbe mai giunto ; giungeremo in fondo , conosceremo il vero e solo allora , ricchi di una nuova consapevolezza, comprenderemo qual’è il filo invisibile che ci ha condotti sin lì.

NOTA DI KOALA: Giunta alla fine , con una grande curiosità mista ad un forte senso di angoscia , ho dovuto ripercorrere a ritroso tutta la storia ; sono stata costretta a rivedere il mio punto di vista , conscia di aver , sin dal principio , trascurato qualcosa di molto importante.

Lezione importante su come la verità sia spesso sfuggente!

<La tragedia è un aspetto della vita meno raro di quanto a volte si creda>

2) IL PARNASO AMBULANTE – Christofer Morley

Il Parnaso ambulante ci conduce sulla strada di una antica felicità , fatta di libri , di avventura e di amore . Partire senza conoscere la destinazione , lasciare tutto ciò che ci lega , fuori e dentro , per cercare ciò che siamo veramente , un cane e un cavallo come amici , un’omino piccolo e geniale un pò elfo e un pò poeta , una donna incredibilmente pratica e gioiosa : caricate tutto questo su un vecchio bibliobus eccentrico e superaccessoriato ed avrete un viaggio straordinario che ognuno di noi ha sognato , almeno una volta nella vita , di compiere.

Vi farà sorridere  la rotondotta Elena Mc Gill e in queste poche pagine vi ricorderà quanto può essere straordinaria la vita se siamo intimamente pronti a viverla davvero.

NOTA DI KOALA : Gironzolando senza meta con Elena mi sono ricordata di un pensiero che mi accompagna da sempre in questa mia vita ancora molto nomade ; le persone che viaggiano molto e che hanno la loro dimora in una valigia sanno che per essere davvero felici avranno bisogno di radici . Ma quelli che dal loro nido sicuro non si sono mai mossi , non possono comprendere profondamente il valore di ciò che li circonda .

Morale? Conoscere il mondo , per poi tornare a casa.

<Ero felice di poter vivere in tutta sincerità , dando alle cose il loro vero nome. L’inchiosto è inchiostro , anche se sulla bottiglia c’è scritto :”Liquido commerciale” >

3) CHE LA FESTA COMINCI – Niccolò Ammaniti

Roma , Italia dei nostri giorni . Un ricco signorotto di dubbia moralità organizza la festa del secolo , zeppa fino al collo di vip , intellettuali (?) e perfetti sconosciuti del grande circo mediatico. La sua grande villa si trasforma per l’occasione in una terribile copia dello zoo safari al solo scopo di stupire gli ospiti e di lasciare per sempre un segno della propria ricchezza (?). Ma il destino non si può comprare e allora …

E’ il più fedele e deprimente spaccato di una società senza più cardini , un’ Italia che stupisce sempre meno per le sue bellezze e sempre più per la sua idiozia , solo una vuota e incasinatissima “grande festa” che vi lascerà a bocca aperta .

Ammaniti non si smentisce e col genio che lo contraddistingue , di questo inguardabile panorama , riuscirà anche a farvi fare delle grandi risate.

NOTA DI KOALA : Mi sono guardata intorno appena dopo aver chiuso il libro ed esattamente come farebbe un vecchietto in preda ad un attacco di pensieri apocalittici mi sono domandata :” Ma dove caspita andremo a finire?”

<Quelle che tu chiami figure di merda sono sprazzi di splendore mediatico che danno lustro al personaggio e che ti rendono più umano e simpatico. SE NON ESISTONO PIU’ REGOLE ETICHE ED ESTETICHE LE FIGURE DI MERDA DECADONO DI CONSEGUENZA>


Annunci

~ di koalanation su 25/04/2010.

7 Risposte to “3×1”

  1. Ho letto (e riletto solo Ammaniti)..lo ADORO e lo seguo da sempre! gli altri mi mancano ma penso che potrei prenderli in considerazione ora che ho letto la recensione!

  2. E’ proprio il mese del libro questo….ma non puoi impantanarti con zafon … oh Cielo scrive così bene!
    p.s. L’ombra del vento o Marina? io ho preferito il primo!

  3. ehm… che poi è Zafon … non Rafon !!! (mi sono fumata un pò di nube…)

  4. @Manfredi : in effetti “Ti prendo e ti porto via ” mi era piaciuto di più , non ne ho letti altri per ora ma vorrei leggere “Fango” e “Come Dio comanda” … sono in lista!

    E si , quella frase è davvero da incorniciare ! 😉

    @Giraffa : leggi leggi che fa bene all’anima!

    @Koke : E’ bello direi , anche se , come dice Manfredi qui su , forse non è all’altezza degli altri . Però vale la pena di metterci il naso … resterai con l’amaro in bocca alla fine , ma avrai di fronte a te un panorama decisamente “italiano” !

    BUONA LETTURA A TUTTI … io sono già impantanata con Rafon!

  5. Quello di Ammaniti non è male, anche se non al livello dei precedenti. Comunque quella frase è da incorniciare 🙂

  6. Mi hai fatto venire voglia di leggere il libro di Ammaniti!!

  7. Certo che per te è stata proprio una manna dal cielo. Un occhiolino dal meteo 😉

    P.S. Com’è quello di Ammaniti?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: